• 0000.png
  • 00001.jpg
  • 00002.jpg

INPUNTOCAFFE’ COSELLI TS – CCR IL POZZO

INPUNTOCAFFE’ COSELLI TS – CCR IL POZZO: 3-2 (29/27-25/22-26/28-25/21-15/12)


Tempo effettivo di gioco: 147’
1^Arbitro: Sig.ra Rossella MORATTO
2^ Arbitro: Sig. Luca PIERDOMENICO
INPUNTOCAFFE’ COSELLI: Cristoforetti, Iannuzzi, Corazza 11, Naglieri, Guido 14, Taliento, Sforza 10, Paron 4(K), D’Orlando 7, Tosato 15, Nigido, Cottur 15, Rigoni (L1), De Martin (L2)
All. Sig. Giuseppe Cutuli Dir. Acc. Sig. Antonello Taliento

CCR IL POZZO: Zanuttig (K), Sigura, Carpanese, Cecutti, Toch, Bellochio, Lanari, Beltramino, Gottardo, Fregolnt, Del Zotto, Forgione, Ferrara (L1), Dapit (L2).
All. Sig. Fabrizio MARCHESINI All. in seconda sig. Mattia GATTO D.a. Sig. Paolo TOMASINO

L’INPUNTO CAFFE’ più bella prosciuga Il Pozzo e si aggiudica gara 1 della serie di semifinale dei play off promozione alla serie B.
Ieri sera la Morpurgo ospitava la semifinale di andata per i play off promozione del campionato di serie C maschile tra i “cafeteros” e la formazione di Pradamano che ha concluso la stagione regolare al primo posto.
La truppa agli ordini di coach Cutuli si è dimostrata la mina vagante che avevo ipotizzato potesse rivelarsi in questi play off, capace di sovvertire qualsiasi pronostico.
Paron e compagni hanno dato la sensazione di essere arrivati all’appuntamento degli spareggi promozione nelle migliori condizioni di forma possibili, un po’ come quei pentatleti che impostano la preparazione in funzione dell’obiettivo finale più che della singola gara. Al contrario dell’INPUNTO CAFFE’ la capolista della regular season ha mostrato di essere in debito di ossigeno patendo nel finale di gara la migliore freschezza dei giuliani.
Eppure la gara si era messa molto bene per IL POZZO che, seppure solo ai vantaggi, si aggiudicava la prima frazione (29/27). Ma il Coselli di ieri non è mai arretrato di un metro e soprattutto ha dimostrato oltre a maggior resistenza fisica anche notevole forza mentale. Se così non fosse stato l’epilogo negativo del secondo periodo ceduto solo nel finale dopo che i “torrefattori” erano stati lungamente in vantaggio poteva schiantarli psicologicamente e invece non hanno deviato di un centimetro dall’itinerario programmato con destinazione vittoria.
Se l’attacco è stato sempre una spina nel fianco degli avversari che non hanno mai trovato la chiave giusta per fermarlo ieri sera il vero puntello delle fondamenta dei “cafeteros” è stata la difesa. Rigoni quale libero è molto cresciuto rispetto all’atleta bello ma incompleto dell’anno scorso. C’è sempre dove e quando serve in questo coadiuvato dall’abilità dei propri compagni di reparto che ieri hanno tenuto una percentuale di ricezione molto alta per tutta la durata dell’incontro, consentendo a capitan Paron di lavorare il pallone come lui ben sa, e logorando ai fianchi l’avversario costringendolo, anche quando riusciva andare a punto, a dover ripetere più volte l’attacco prima di ottenerlo.
Eppure in terza frazione sul 24/23 per gli ospiti col Pozzo alla battuta sembrava dover calare il sipario e, confesso, non sarebbe stato semplice spiegare come la squadra che si era espressa meglio alla fine fosse uscita sconfitta, così non è stato anzi dopo aver dimezzato le distanze i padroni di casa hanno trovato ancora energia sufficiente a completare la rimonta.
Sabato prossimo in gara 2 a Pradamano sarà sicuramente un’altra bella lotta. I friulani ieri hanno mostrato tutto il loro valore dimostratosi però insufficiente a contrastare un INPUNTO CAFFE’ praticamente perfetta in cui tutti, ma proprio tutti, compreso chi ha sofferto in panchina hanno portato il loro contributo e questo è forse il più bel sigillo posto da Coach Cutuli in questa annata.

© 2020 Centro Coselli Via Carli 1/3 Trieste - Codice Fiscale: 90026060328 - Codice Fipav: 070310083 - IBAN ZKB: IT28Z0892802205010000028333