INTERVISTIAMO ROBERTO COSTA

INTERVISTANDO IL NOSTRO ISTRUTTORE E RESPONSABILE DEL SETTORE MINIBASKET 

Roberto Costa è un nostro importante collaboratore. Ormai da 10 anni, collabora con il Centro Coselli con impegno e dedizione per regalare ai bambini e alle bambini attimi di gioco e sport spensierati e divertenti. 

Abbiamo pensato che non c'era un modo migliore per farlo conoscere anche voi, se non con un'intervista !

Buona lettura wink

 

C: "Ciao Roberto, come stai? Grazie per averci dedicato il tuo tempo.Partiamo subito con le domande! Da quanti anni fai l’istruttore di minibasket? Come mai ti sei avvicinato a questo sport?"

R: "Ciao, bene, grazie. Ho cominciato a fare l’allenatore di pallacanestro circa 40 anni fa e da circa 10 faccio l’istruttore di minibasket. Prima come giocatore e poi come allenatore, la pallacanestro è una presenza costante nella mia vita, ho sempre amato gli sport di squadra e la pallacanestro mi ha affascinato perché si può essere protagonisti anche senza essere delle superstar. È la squadra che vince o perde."

 

C: "Cosa ti aspetti da questa nuova stagione sportiva? Quali obiettivi hai?"

R: "Abbiamo trascorso un periodo davvero difficile e vorrei riprendere regolarmente le nostre attività riportando in sicurezza i bambini e le bambine in palestra. Il mio obiettivo è sempre quello di concludere l’annata con qualche iscritto in più rispetto all’inizio, significa che qualcosa di buono è stato fatto, che i bambini e le bambine si sono divertiti e che abbiamo costruito qualcosa di positivo."

 

C:"Perché hai scelto proprio il motto "Se lo sport diventa amico dei bambini, allora sarà un compagno che li accompagnerà nella vita anche da adulti"?"

R: Sono convinto che lo sport di squadra è fondamentale per i nostri bambini e le nostre bambine, perché favorisce la crescita fisica e psicologica, insegna a prendersi cura di sé e degli altri, a rispettare i compagni e gli avversari. Se lo impariamo da piccoli, è un insegnamento che ci porteremo dietro per sempre e saremo persone migliori

 

C:"Se ti dicessero che puoi incontrare un giocatore di basket famoso, quale vorresti? Perché?"

R: "Non me ne vogliano i campioni che attualmente giocano, o che hanno giocato, a Trieste, ma in questo momento mi piacerebbe incontrare Alessandro Pajola, un giovane cresciuto all’ombra di grandi campioni sia nella sua squadra di club che in nazionale e che ha saputo ritagliarsi sempre più spazio. Provo una grande soddisfazione quando vedo un giovane che raggiunge questi livelli, con volontà e umiltà."

 

C:"Qual è secondo te, considerato gli anni di esperienza nel settore, la caratteristica principale per diventare un campione?"

R: "La pallacanestro è uno sport che richiede qualità fisiche, tecniche e caratteriali. Credo che per diventare un campione si debba avere un mix di queste doti, ma penso sia difficile emergere senza forza di volontà e caparbietà, che consentono all’atleta di superare i momenti difficili e di dare sempre il massimo."

 

C:"Ultima domanda, per finire. Hai qualche consiglio per tutti i piccoli atleti che verranno a provare minibasket da noi?"

R:"Certo! Venire in palestra con un bel sorriso e non aver paura di provare e di sbagliare. Noi istruttori siamo in palestra per loro, per aiutarli e per insegnare loro i segreti di questo bellissimo gioco sport. BUON MINIBASKET A TUTTI E TUTTE!"

 

 

 

© 2020 Centro Coselli Via Carli 1/3 Trieste - Codice Fiscale: 90026060328 - Codice Fipav: 070310083 - IBAN ZKB: IT28Z0892802205010000028333