Derby in mi minore

IL CAMPIONATO E’ UN’ALTRA COSA,
la regola non scritta per cui spesso ad un precampionato brillante non corrisponde un altrettanto brillante avvio di campionato, purtroppo per noi, è stata ancora una volta rispettata.
Dopo le belle e convincenti prestazioni di Coppa Regione gli atleti del Coselli, nella gara che apre la stagione impegnati sul parquet della “storica” Monte Cengio ospiti degli universitari del C.U.S.,

sono incappati nella prima sconfitta del torneo. Eppure l’inizio gara faceva presagire tutt’altro esito. Il primo set come spesso accade trova le squadre ancora in cerca della giusta carburazione. Molti gli errori da una parte come dall’altra, il gioco non decolla se non a tratti. In questa fase il C.U.S. mostra problemi al palleggio (tant’è che il coach alterna in campo ora l’uno ora l’altro dei suoi alzatori che faticano a trovare le giuste misure) mentre il Coselli si fa preferire per ordine e precisione portando a casa il  set con un buon margine di punti di vantaggio. Nella formazione di coach Jeroncic funziona molto bene il muro ed un buon apporto lo dà il giovane libero Rigoni che si sta impegnando nell’affatto semplice eppur essenziale ruolo di Libero. Lucida come sempre la regia di Paron che tiene caldi i suoi attaccanti.
La frazione successiva ricalca la precedente con gli universitari che solo a tratti mostrano quel gioco rapido e spumeggiante grazie al quale avevano sbaragliato la concorrenza nel corso dell’ultimo campionato di serie D. Sul punteggio di 22 a 17 Coselli anche il secondo parziale sembra essere saldamente in pugno della formazione di coach Jeroncic quando improvvisamente si accende la luce nel gioco del C.U.S. che con la giusta grinta e determinazione riesce a recuperare un divario che sembrava incolmabile conquistando ai vantaggi la parità.
Dal terzo periodo inizia un’altra gara. Il C.U.S.  ritrovate le giuste geometrie di gioco alza il ritmo  mentre va in affanno la ricezione della compagine di via Locchi. Adesso ai padroni di casa riesce tutto mentre i ragazzi del Coselli danno la sensazione di essere usciti mentalmente dal match .
L’inerzia dell’incontro si è capovolta, adesso sono in vantaggio i “cussini” mentre in casa Coselli si attende la reazione che però non ci sarà.  La quarta frazione scivola via come la precedente. Alla fine mentre i giallo-blu di casa festeggiano al Coselli resta il rammarico per una gara inopinatamente sfuggita di mano.

© 2020 Centro Coselli Via Carli 1/3 Trieste - Codice Fiscale: 90026060328 - Codice Fipav: 070310083 - IBAN ZKB: IT28Z0892802205010000028333